Portfolio

  • Filter by:
  • All
  • Nessuna categoria
  • L’efficacia probatoria dei messaggi WhatsApp nei processi familiari

    Che efficacia probatoria possiede un messaggio WhatsApp nel processo civile e, in particolare, in quello familiare? Infatti, la recente evoluzione tecnologica ha fatto sì che le applicazioni di messaggistica istantanea — prima tra tutte WhatsApp, ma tra queste possono annoverarsi anche Facebook e molte altre — siano diventate il mezzo primario di comunicazione. Per questo motivo accade spesso che conversazioni intrattenute mediante strumenti di messaggistica istantanea assumano un ruolo rilevante anche ai fini del giudizio e, pertanto, risulti importante poterle utilizzare nell’ambito del relativo procedimento. Innanzitutto, l'orientamento dominante della Corte di Cassazione vuole che i contemporanei sistemi di messaggistica (e, fra questi, debbono annoverarsi i WhatsApp, gli SMS, le e-mail) ...

  • Reddito di Libertà come strumento di contrasto alla violenza sulle donne

    Violenza sulle donne |Reddito di libertà La violenza sulle donne è un tema ancora molto attuale e i numeri lo confermano. In Italia i dati Istat mostrano che il 31,5% delle donne ha subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza. Nel 2020 le chiamate al 1522, il numero di pubblica utilità contro la violenza e lo stalking, sono aumentate del 79,5% rispetto al 2019: 15.128 contro le 8.427 del 2019. Il boom nei contatti è iniziato dalla fine di marzo, con picchi ad aprile (+176,9% rispetto allo stesso mese del 2019) e a maggio ...

  • DISACCORDO DEI GENITORI SUL VACCINO ANTI COVID-19

    30 LUGLIO 2021 | Vaccinazione anti Covid-19 | genitori in disaccordo In caso di vaccinazione di soggetti minorenni, i Centri vaccinali chiedono il consenso alla vaccinazione firmato da entrambi i genitori. Ma che succede se i genitori del minore non sono d’accordo sulla vaccinazione anticovid-19? Con un’interessante pronuncia, il Tribunale di Monza (Trib. Monza, sez. IV Civile, decr., 22 luglio 2021) si è pronunciato sul punto. Nella vicenda in esame, il padre di un minore di 15 anni negava il proprio consenso per la somministrazione del vaccino anti COVID-19 al figlio, senza tenere conto della volontà espressa da ...

  • Vacanze estive e genitori separati: conseguenze penali in caso di mancata esecuzione dolosa del provvedimento del Giudice

    23 luglio 2021 | separazione e divorzio |vacanze estive Nei casi di separazione e di divorzio, così come a seguito della cessazione della convivenza more uxorio, in presenza di figli minorenni ed in regime di affidamento condiviso, le vacanze estive sono oggetto di specifica regolamentazione giuridica nell’ambito della più generale definizione del calendario di visite stabilito dal Tribunale nell’interesse della prole. Pertanto, una volta che il Giudice fissa il calendario delle visite e decide anche sulle vacanze, il genitore che non rispetta gli obblighi derivanti dalla regolamentazione fissata dal Giudice, oltre a poter subire le normali conseguenze civilistiche (violazione del dovere di collaborazione ...

  • Vacanze estive e genitori separati

    19 luglio 2021 | separazione e divorzio |vacanze estive In caso di separazione le vacanze da trascorrere con i figli richiedono spesso un grande sforzo organizzativo tra i genitori. Nei casi di separazione e di divorzio, così come a seguito della cessazione della convivenza more uxorio, in presenza di figli minorenni ed in regime di affidamento condiviso, le vacanze estive sono oggetto di specifica regolamentazione giuridica nell’ambito della più generale definizione del calendario di visite stabilito dal Tribunale nell’interesse della prole. Di solito è anche prevista la data entro la quale i genitori devono accordarsi sulle rispettive ferie, normalmente stabilita entro la fine di ...

  • La funzione tripartita dell’assegno divorzile rileva anche nei giudizi di revisione Ripartite function of divorce allowance also relevant in review judgments

    2 LUGLIO 2021 | Separazione e divorzio | Mantenimento del coniuge Con un’interessante pronuncia, la n. 12800 del 13 maggio 2021, la Cassazione ha affermato che la funzione tripartita dell’assegno divorzile deve orientare l’indagine anche nei giudizi di revisione, ove sia stata accertata la sopravvenienza di fatti nuovi, quali il venir meno dello squilibrio economico-patrimoniale tra gli ex coniugi. Nel caso di specie, la Corte d’ Appello di Bologna accoglieva parzialmente il reclamo proposto dall’ex-moglie e, in riforma del decreto del Tribunale di Reggio Emilia da costei impugnato, con il quale era stato revocato l’assegno divorzile di € 700,00 disposto in suo ...

  • Chi non versa il mantenimento perde la custodia del figlio

    Come si può agire in questi casi per tutelarsi? Cosa succede quando un genitore non versa l’assegno di mantenimento per il figlio? Secondo la giurisprudenza è possibile revocare l’affidamento condiviso a seguito di gravi inadempienze degli obblighi genitoriali. Rientra tra le inadempienze agli obblighi genitoriali :L’inadempimento all’obbligo di versamento dell’assegno di mantenimento. Il perdurante inadempimento del genitore non collocatario relativo al contributo mensile per il mantenimento dei figli minori oltre a un perdurante disinteresse nei confronti della loro istruzione, educazione e mantenimento. Quando il genitore non adempie gli obblighi di mantenimento e dimostra profonde carenze nei compiti di cura, assistenza ed educazione. Queste situazioni sono state definite ...

  • Il diritto all’assegno separativo non può prescindere dalle offerte di lavoro concretamente ricevute dal coniuge richiedente

    20 giugno 2021 | separazione e divorzio | mantenimento del coniuge Con un’interessante pronuncia, la n. 5932 del 4 marzo 2021, la Cassazione ha stabilito che non spetta alcun assegno di mantenimento alla moglie che ha rifiutato dei lavori ritenuti “umili”, in quanto non adeguati al titolo di studio conseguito e distanti dalle sue aspirazioni individuali. Nel caso di specie, la Corte d’Appello di Trieste aveva confermato la decisione del Tribunale di primo grado, ponendo in capo al marito l’obbligo di versare alla moglie un assegno separativo di 1.000 euro mensili, affermando che le attitudini lavorative della richiedente andavano parametrate ...

  • Sottrazione di minore: sì al divieto d’espatrio con decreto d’urgenza inaudita altera parte

    Il genitore può impedire il trasferimento all'estero in via cautelare nel ricorso per l'affidamento del figlio (Trib. Como, decreto 15 settembre 2020) _________________________________________________ È concedibile un divieto di espatrio del minore, nel ricorso per l'affidamento del figlio nato fuori dal matrimonio, con decreto inaudita altera parte, onde prevenire la sottrazione internazionale di minori. Con decreto del 15 settembre 2020 (testo in calce) il Tribunale di Como ha disposto in via d'urgenza ed inaudita altera parte il divieto di espatrio di un minore fissando al contempo un'udienza di comparizione personale delle parti al solo fine dell'esame del ricorso cautelare. Il Tribunale ha ...

  • Le sezioni unite estendono al convivente more uxorio l’esimente dell’art. 384 comma 1 c.p.

    Diritto penale e penale minorile | Famiglia di fatto | Le Sezioni Unite della Corte di cassazione si sono pronunciate positivamente, con sentenza n. 10381 del 17 marzo 2021, sull’applicabilità dell’art. 384 comma 1 c.p., ossia della disposizione che prevede la non punibilità, rispetto ad alcuni delitti contro l’amministrazione della giustizia, di coloro che abbiano posto in essere tali illeciti “per esservi stati costretti dalla necessità di salvare sé medesimo o un prossimo congiunto da un grave e inevitabile nocumento nella libertà o nell’onore” anche a coloro che li abbiano commessi per ...

Random Works

About Us

Studio Legale Avvocato Liana Doro
Via Trieste, 23 35121 Padova - Telefono: +39 340 9893796 – Fax: +39 049 8750274
www.avvocatolianadoro.it